lunedì 26 agosto 2019


Così parlò il mio Grande Maestro Ettore PetroLino




Giocava gran parte del suo repertorio con degli
slittamenti e delle improvvisazioni estemporanee.
Coinvolgeva, nella stessa misura,
il pubblico plebeo e gli intellettuali più raffinati.
Facendo miracoli in quanto era un uomo senza lettere.

-Io non lavoro per bisogno.
Di bisogno, grazie a Dio, ne ho già abbastanza.

-Che tragedia da ridere questo nostro soffrire.
Si nasce per vivere, e si vive per morire!

-L''uomo è un pacco postale
che la levatrice spedisce al becchino.


-Mia madre aveva il senso dell'ironia sviluppato
fino alla genialità: figuratevi, io mi chiamo Gastone.
Ebbene, lei mi chiamava semplicemente Tone ....
per risparmiare il gas.

domenica 25 agosto 2019

Un lavoretto di mio cuggino Euggenio visto da un drone.



Puoi venirmi a trovare anche a piedi




"quindi, non lascia residui", della serie ELIO E LE SCORIE TESE


La pornodiva,
dopo la sconfitta,
si leccava le ferite in modo sex.
Giusti & Di Stefano
Per un diverbio
i calli vennero
alle mani.

Giusti & Di Stefano
PD-M5S
trovato l'accordo.
Se l'era fottuto Ligabue.
Evade le tasse legando i fogli del 730 a mò di lenzuolo.

Giusti & Di Stefano

Meloni fa la raccolta delle firme per le elezioni.
Ora capite perchè dal fruttivendolo le si danno dei colpetti?