martedì 8 maggio 2018

Rivisitazione dell'Odissea


Laerte, il papà di Ulisse:
"Ricorda, figlio mio. Chi sbaglia, vaga!"


Quelle a destra sono
per metà donne e per metà pesci.
Ulisse
e le sirene spiegate.


Polifemo alla moglie:
"Cara, se mi cercano, ci sono solo per nessuno!"


Polifemo ad Ulisse:
"cerca di non dare nell'occhio!"


il masochista Re di Itaca sorprende
la moglie con un pretendente al trono.
(Della serie "Ulisse, il piacere della scoperta").


PENElope si schermisce:
"ma come facevo a sapere ch'eri ancora in vita? Quando manchi per un lungo periodo, na telefonata falla! Telaio dittu 1.000 volti ....


Ulisse, come un numero primo, non si scompone per niente: "parlà a filosofa, ccu stu minkia di TESSERE O NON TESSERE ?"


Penelope, alquanto risentita:
"Spiegami. Io capisco i 10 anni per conquistare una Troia,
ma gli altri 10 dove sei stato?"

Ulisse, più gonfio degli otri
che gli aveva regalato Eolo, 
non si dà ancora per vento:
"a Natale, m'avessi regalatu nu navigatore!"


Arriva trafelato il Figlio Telemaco,
interrompendo il pacifico litigio:
"papà, nel salone ci sono i Proci.
Attenzione, entra dal retro!"

Lino Giusti & Antonio Di Stefano

Nessun commento: