mercoledì 2 agosto 2017

Un sonetto che vale più di 100 grammi




Sonetto di Vox per l'amico Lino Giusti.
(Lo sò; è lautoincensamento):

Di Lino Giusti, puro farmacista,
apprezzo veramente tante cose:
della parola è stakanovista,
dotato di misura per la dose.

E' un funambolo equilibrista:
punge profumando come le rose.
Su tutto sa come restar in pista
con lapidarie fulminanti prose.

Trattando le parole con rigore
mostra d'avere una mira rara:
usa la testa, colpisce il cuore.

Spara parole, ma senza lupara!
Con l'arte sana della farmacia
Lino sa raddoppiare l'ironia.

fonte http://quannocevocevox.blogspot.com/

Nessun commento: