giovedì 28 settembre 2017

L'Irco di Noè: il Papero



E Dio creò il papero e così lo ammonì:

Sarai sbirro, piedipiatti. Ogni qualvolta, a letto,
farai male i conti, farai una papera.
A nulla servirà imprecare contro Vagino Knaus.
L'uomo che inciamperà in tua moglie,
sarà ripreso immancabilmente dall'occhio segreto
di quel satanasso di Ricci ... Istrice, e Striscia.
Morto un papero se ne farà un altro.
Ma ciò avverrà ad ogni morte di papero.
Se farai il giornalista e starai per 3 giorni
appollaiato su di un albero, sarai un paperazzo.



E rivolto al secondo, disse: "Quo vadis?".
Torna indietro; vedrai che andrà tutto bene.
Pensa che anche il Bufalino esorterà il primo
dei tuoi fratelli a favorirti: Qui pro Quo!

Il terzo ti dedicherà il suo "ballo del Qua Qua ....".


(L'illustrazione è di un mio vicino di casa).

Nessun commento: