venerdì 28 luglio 2017

In questa incertezza generale, mi sento come un clown che procede a tendoni




Ai miei lettori ho un segreto da confidare:
ogni sera, prima di prendere sonno (certe volte lo afferro,
per la coda, a notte fionda), recito questa preghiera:

"Signore, dammi il dono di sapere ridere di uno scherzo,
affinchè io possa trarre un pò di gioia dalla vita e
possa farne parte anche agli altri".

(Formulata da Tommaso Moro 5 secoli fa)



NB: Anche l'ittico mondo ha il suo pesce clown.

Nessun commento: